domenica 6 novembre 2016

Come decorare maiolica con girasoli e limoni

Ho dipinto vari boli, piatti, bicchieri, brocche e orologi di ceramica con lo stesso decoro di girasoli e limoni. Ho scelto le tonalità calde, chiare e brillanti, soprattutto un bel giallo e arancio sullo sfondo dello smalto bianchissimo. I colori che uso, come sempre sono senza piombo, per alimenti e sotto cristallina.

Colori utilizzati:
-giallo uovo
-arancio castelli
-verde
-marrone
-bruno seppia

Procedimento:

  • Smaltare oggetto con lo smalto bianco ad immersione.
  • Posizionare lo spolvero con i limoni e quello con il girasole alternati, sul bordo dell' oggetto.
  • Spolverare il tutto con la pupatella riempita di polvere di carbone.
  • Fare dei filetti del bordo sul tornio con bruno seppia.
  • Dipingere i contorni della decorazione con il pennello con il serbatoio N° 6, con bruno seppia.
  • Riempire il tutto con gli altri  colori e pennelli piu' grandi e tondi N° 12, 14, 16.
  • Spruzzare con la cristallina trasparente su tutto l'oggetto finito.
  • Cuocere a 930° C.


 brocca e bolo


brocca, bolo, orologio e piatto




Se avete altre curiosita' o dubbi,  aspettero' con piacere le vostre domande.


sabato 22 ottobre 2016

Piatto dipinto per aniversario




Oggi il mio blog compie  proprio 8 anni! Un aniversario fantastico!  E' nato dalla mia passione per la ceramica. Sono molto felice e soddisfatta di questo traguardo. Ho reallizzato tantissimi oggetti,  spesso unici e non rifatti piu', ho creato tanti nuovi decori. Presentandoli alle mostre di Napoli e Roma, galeria di Varsavia, partecipando alla fiera internazionale di Faenza. Ho spedito la mia ceramica in tutta Italia,  Varsavia,  Danzica, Londra, Isole Canarie e persino in Uruguai. Negli anni ho imparato tanto su questo mestiere bellissimo, ma tanto difficile, e so, che ho ancora molto da fare.
Ogni giorno tante persone visitano "Ceramica che passione", e tanti mi chiedono dei consigli sulla lavorazione, la pittura, oppure quali colori e disegni scegliere per fare un regalo.  Spesso lasciano dei piacevolissimi complimenti.  
Vorrei ringraziare Tutti Voi. Tutti quelli che da anni mi seguono con affetto e che spendono qualche minuto del loro tempo per commentare.

Oggi non trascorro più intere giornate sul blog per essere sempre presente e aggiornata, ma mi occupo di ciò che mi piace davvero: la pittura della ceramica. 

Di nuovo vorrei ringraziare  Tutti voi, con la speranza di continuare e migliorare sempre di piu', anche con i vostri preziozi suggerimenti.

venerdì 30 settembre 2016

Le basi per la decorazione della ceramica

La pittura su ceramica, una tecnica molto antica e di alto livello artistico, e' un modo piacevole per  creare svariati oggetti personalizzati di uso ornamentale, quotidiano oppure per fare dei regali. Per la sua esecuzione sono necessari forni professionali, che raggiungono le temperature che vanno oltre 1000°C. 
La cottura del pezzo da dipingere avviene in due fasi

  • Nella prima fase si lavora la terra creando e cuocendo un oggetto ceramico, cosi detta cottura del biscotto
  • La seconda fase puo comprendere la smaltatura, decorazione, cristallizazione e la seconda cottura, chiamata del bello.

Dipingere la ceramica è davvero semplice, ma va fatto con i materiali specifici per il tipo di ceramica che vogliamo reallizare, in modo tale che possiamo essere sicuri di ottenere  dei risultati soddisfacenti e senza difetti. Non servono particolari doti artistiche, perché la pittura su ceramica non necessita di un'eccessiva precisione ma serve passione e voglia di fare.


La mia lavorazione di ceramica preferita e' la maiolica, e quindi procedo cosi:

Prima della pittura vado a smaltare un oggetto  ad immersione o spruzzo, poi lo spolvero con il disegno scelto.
Avendo cosi una traccia del decoro, incomincio a pitturare facendo i contorni con il colore blu oppure bruno seppia, usando il pennello con il serbatoio  numero 6. Poi riempio il tutto con altri colori. I colori base, da avere sempre a disposizione, sono cinque: 

giallo (uovo) 
arancione (castelli) 
rosso (carminio) 
verde (ramina) 
blu (fondo). 

Altre tonalita' complementari le scelgo a seconda della decorazione che andro' a fare. Infine faccio i filetti per rifinire i bordi dell'oggetto.

Al termine della pittura si spruzza su tutta la superficie dell'oggetto la cristallina trasparente e poi si cuoce a 930°C.


Questi piatti a forma di galletti - portauova, che ho dipinto, sono appena usciti dal forno, e servono a presentare le uova sode a tavola in modo del tutto originale e simpatico. 








Le mie uova sode, sono fatte con la farcitura molto semplice e veloce da fare, ma presentate cosi sembrano molto piu' appetitose, particolari e carine. Perche' in cucina, come si sa, anche l'occhio vuole la sua parte.




ShareThis